Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy Per saperne di piu'

Approvo

Sistri: la conversione in legge del decreto milleproroghe conferma la non applicazione delle sanzioni, fino al 31/12/2016, per chi non aggiorna il registro cronologico

Fino al 31/12/2016 ridotte del 50% le sanzioni per i soggetti obbligati al Sistri che non si iscrivono e per chi non effettua il versamento del contributo annuale

Scade il 30 aprile 2016 l’obbligo di presentare la denuncia dei rifiuti (MUD) alle Camere di Commercio mediante invio telematico

La mancata presentazione del MUD prevede pesanti sanzioni

Entro il 31/03/2016 i produttori di pile e accumulatori devono presentare la comunicazione annuale di quanto immesso nel mercato nazionale nel 2015

La dichiarazione annuale va inviata per via telematica al Registro Nazionale dei produttori di pile e accumulatori

Proroga del termine di ammissione in discarica, fino al 29/02/2016, dei rifiuti con PCI (Potere Calorifico Inferiore) > 13.000 kj/kg

La proroga riguarda l’articolo 6, comma 1, lettera p) del decreto legislativo 13/01/2003, n. 36

Sistri: continua fino al 31/12/2016 la gestione a “doppio binario” del registro dei rifiuti e del registro cronologico (quello del Sistri)

Per chi non aggiorna il registro cronologico del Sistri non sono previste sanzioni fino al 31/12/2016. Continuano ad applicarsi invece le sanzioni per chi non aggiorna il registro dei rifiuti tradizionale

CONAI: diminuisce dal 01/01/2016 il contributo ambientale per gli imballaggi in vetro

Il contributo passa da 20,80 euro/Ton. a 19,30 euro/Ton.

Contributo ambientale CONAI: “Articoli per confezionamento camicie, quali girocolli, farfalline, clips, spilli, pettorali, carta velina” e similari

I criteri deliberati dal consiglio di amministrazione del CONAI avranno decorrenza dal 01/01/2016

Contributo ambientale CONAI: “Conchiglia-contenitore di deodoranti per lavastoviglie” e altri articoli similari; “Profumatori d’ambiente” ricaricabili e non

I criteri deliberati dal consiglio di amministrazione del CONAI avranno decorrenza dal 01/01/2016

CONAI chiarisce quando un espositore di merce rientra (o non rientra) nella sfera di applicazione del contributo ambientale

I criteri deliberati dal consiglio di amministrazione del CONAI avranno decorrenza dal 01/07/2015

Emissioni in atmosfera: scadenza al 31 dicembre 2015

Riguarda tutte le aziende in possesso di Decreto di autorizzazione ottenuto ai sensi del D.P.R. 203/88 (oggi abrogato) nel periodo compreso tra il 31 dicembre 1999 ed il 29 aprile 2006

Emissioni in atmosfera: scadenza al 31 dicembre 2015

Riguarda tutte le aziende in possesso di autorizzazione rilasciata ai sensi del ex D.P.R. 203/88 nel periodo compreso tra il 31 dicembre 1999 ed il 29 aprile 2006

Pulitintolavanderie: scadenza al 31 dicembre 2015 per il rinnovo delle autorizzazioni alle emissioni in atmosfera

Le imprese di pulitintolavanderia che hanno aderito nel 2005 all’autorizzazione di carattere generale della Provincia di Vicenza, riguardante le emissioni in atmosfera, devono rinnovare tale adesione entro il 31/12/2015

Piano di Tutela delle Acque regionale: scadenza al 31 dicembre 2015

Sono già trascorsi i 3 anni concessi dal P.T.A. per adeguare la gestione delle acque meteoriche di dilavamento, delle acque di prima pioggia e delle acque di lavaggio

Dichiarazione ambientale sui rifiuti. Chi la presenta entro il 29 giugno 2015 incorre in sanzioni fortemente ridotte

Chi non presenta il MUD o lo presenta dopo il 29 giugno 2015 incorre in sanzioni da 2.600 euro a 15.500 euro

Emissioni in atmosfera: scadenza al 31 dicembre 2015

Riguarda tutte le aziende in possesso di autorizzazione rilasciata ai sensi del D.P.R. 203/88 nel periodo compreso tra il 31 dicembre 1999 ed il 29 aprile 2006

<<  1 2 [34 5 6 7  >>