Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy Per saperne di piu'

Approvo
  • Home

Inadempimento agli obblighi di formazione, informazione ed addestramento dei lavoratori: la Corte di Cassazione ne conferma la rilevanza penale

In materia di sicurezza e salute sul lavoro gli obblighi informativi e formativi non si esauriscono con l’effettuazione “una tantum” dell’attività formativa, ma si sviluppano nel tempo in funzione delle operazioni di lavoro

Cassazione: il datore di lavoro deve predisporre le idonee misure di sicurezza ed impartire le direttive da seguire e controllarne costantemente il rispetto da parte dei lavoratori

Il datore di lavoro ha l’obbligo di assicurarsi che le attività lavorative eseguite per conto dell’impresa si svolgano in condizioni di sicurezza

Regola tecnica di prevenzione incendi per le attività di ufficio

Le regole possono essere applicate alle aziende ed uffici con oltre 300 persone presenti

Entro il 28 febbraio di ogni anno le imprese che hanno effettuato attività aggiuntive per la sicurezza sul lavoro possono chiedere a Inail la riduzione del premio annuo

Possibilità di riduzione del tasso medio di tariffa Inail, dopo il primo biennio di attività, per le imprese che hanno effettuato interventi per il miglioramento delle condizioni di sicurezza e di igiene nei luoghi di lavoro

Bando ISI INAIL 2016: contributi fondo perduto per progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro

A partire dal 19 aprile 2017 e fino alle ore 18:00 del 5 giugno 2017 è disponibile, nel sito www.inail.it nella sezione “accedi ai servizi online”, la procedura informatica per l’inserimento dei progetti

Riduzione del 15% del tasso medio di tariffa Inail, per le aziende attive nel primo biennio, se in regola con le norme sulla sicurezza

Per ottenere il beneficio bisogna rispettare le disposizioni in materia di sicurezza sul lavoro dichiarando (quindi autocertificando) il rispetto di alcune di queste

Risponde il datore di lavoro per l’infortunio mortale al dipendente e non l’RSPP esterno in quanto non godeva dell’autonomia di gestione e di spesa

Le rilevanti modifiche apportate ad un tornio imponevano al datore di lavoro una accurata verifica dei rischi al fine di adottare adeguate misure preventive e protettive. Inoltre le modifiche apportate imponevano una adeguata formazione dei lavoratori

Avviso pubblico INAIL/ISI 2016: incentivi alle imprese per la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro

Stanziati nel Veneto euro 20.647.894 per finanziamenti alle imprese per la sicurezza dei lavoratori. Il bando è pubblicato nel sito internet www.inail.it. L’Inail mette a disposizione, per l’intero territorio nazionale, euro 244.507.756

Aggiornamento obbligatorio per datori di lavoro che ricoprono l’incarico di Responsabili Servizio Prevenzione e Protezione (DLSPP o RSPP)

I datori di lavoro che ricoprono l’incarico di RSPP e che, tra il 1996 e il 2011, hanno frequentato un corso di formazione di 16 ore devono effettuare l’aggiornamento entro l’11/01/2017. Il Cesar da tempo sta programmando i corsi

Spisal di Vicenza: valutazione rischio da esposizione ad agenti cancerogeni e mutageni nel comparto metalmeccanico

Lo Spisal, a seguito di alcuni dei sopraluoghi effettuati, ha riscontrato l’assenza della valutazione dei rischi ad agenti cancerogeni e ha quindi applicato la sanzione prevista

Riflessioni sui modelli organizzativi in materia di sicurezza e ambiente

Le aziende artigiane incominciano ad approcciarsi a “sistemi di gestione” volti alla prevenzione dei reati: problematiche e possibili soluzioni.

Infortunio provocato da attentati terroristici: il datore di lavoro ha l'obbligo di valutarlo in presenza di determinate circostanze

E’ necessario valutare il rischio di attentati in relazione a determinati territori ed a determinate attività.

Cassazione: lavori forestali. Il manovratore della motosega risponde per non avere ottemperato ai propri doveri

Colpa connotata da imprudenza e negligenza, oltre che dalla violazione di regole di comportamento esigibili, riassunte nel manualetto predisposto dalla PAT per uso dei boscaioli

[12  >>