Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy Per saperne di piu'

Approvo

ARERA – pubblicate nel sito dell’Autorità le memorie degli stakeholder in materia di servizi pubblici ed emergenza COVID

Anche Confartigianato fra i soggetti che hanno presentato osservazioni e proposte contestualmente all’audizione svolta on line

Riduzione dei costi nella bolletta dell’energia elettrica per i mesi di maggio, giugno e luglio 2020

Alcuni esempi di possibile risparmio sulla base della potenza

Addizionale provinciale accise energia elettrica 2010 e 2011 - possibilità di richiedere il rimborso al fornitore. L’ha chiarito la Cassazione

L’addizionale del 2010 e 2011, stabilita in Italia era incompatibile con la normativa comunitaria e quindi dal 01/01/2012 è stata abrogata. Per ottenere il rimborso quasi sicura l’azione legale

Coronavirus: al via la riduzione di 600 milioni di euro per le bollette delle piccole imprese

ARERA rende operativa la misura prevista dal Decreto Rilancio. Risparmi tra il 20% e il 70% per le utenze non domestiche. Riguarda le bollette dell'energia elettrica di maggio, giugno e luglio 2020

ARERA– prorogato al 13/04/2020 il blocco dei distacchi per energia elettrica, gas e acqua per morosità

Riguarda le utenze in bassa tensione e chi consuma meno di 200.000 mc anno. Per l’acqua riguarda tutte le tipologie di utenze domestiche e non domestiche

Dal 01/01/2021 le piccole imprese dovranno fornirsi di energia elettrica solo da fornitori del mercato libero. Le microimprese e i clienti domestici dal 01/01/2022

Con il milleproroghe definite le nuove tempistiche. Potrebbe comunque essere anticipata la data per le microimprese sulla base delle decisione di ARERA. Confartigianato Vicenza è già operativa per fornire le imprese e i clienti domestici

Forniture di energia elettrica e gas. Si avvicina la liberalizzazione definitiva del mercato. Bisogna scegliere il fornitore nel libero mercato

Sono ancora molti i clienti domestici e le piccole imprese che sono forniti di gas ed energia nel mercato tutelato. Tutti questi (se non ci saranno proroghe) dovranno scegliere il proprio fornitore nel mercato libero

L’Autorità per l’energia e il gas (ARERA) sostiene la necessità di differenziare i termini per la cessazione del mercato di tutela per i diversi utenti

La richiesta è strettamente collegata alla necessità di strutturare il “servizio di salvaguardia” per gli utenti.

L’Autorità per l’energia e il gas segnala l’opportunità di fare slittare in avanti la data per la cessazione del mercato tutelato

Sono circa 20 milioni i soggetti che ancora non hanno scelto un fornitore nel libero mercato. Ancora troppi per dare l’addio al mercato tutelato entro il 30/06/2020

Liberalizzazione del mercato elettrico – dal 1° luglio 2020 cessa il mercato di maggior tutela ma ancora non è strutturato il “servizio di salvaguardia”

Il servizio di salvaguardia è destinato a garantire la continuità di fornitura ai clienti del libero mercato rimasti privi di un fornitore o a seguito di eventi eccezionali (come la fine del mercato di tutela)

Elettricità e gas: 52 milioni di telefonate ai call center degli operatori e oltre 500.000 reclami scritti

Pubblicati da ARERA il Rapporto Call center e il Rapporto Reclami. Oltre 8 milioni di euro per i consumatori, tra indennizzi e conciliazioni

Sorgenia: le banche che detengono il capitale decideranno nei prossimi mesi se restare nella società o se cedere tutta o in parte la proprietà

Al momento hanno presentato delle offerte non vincolanti alcune società che già operano nel mercato elettrico

Raggiunto l’accordo fra Ascopiave e gruppo Hera che prevede un operatore unico per la vendita di gas ed energia elettrica, tramite la società EstEnergy

L’accordo prevede che la società EstEnergy sarà per il 52% di Hera e il 48% di Ascopiave

Forniture domestiche di energia elettrica e gas – Accordo Confartigianato Vicenza e AIM Energy: false telefonate di call center

Non è vero che il contratto stipulato con AIM Energy tramite Confartigianato Vicenza per la fornitura energia elettrica e gas è scaduto. Sono false le telefonate che alcune agenzie stanno facendo per proporsi come nuovi fornitori

ARERA – Autorità per l’energia - segnala al Parlamento e al Governo di evitare l’utilizzo degli oneri generali in bolletta per finalità non energetiche

Rischio ripercussioni sui costi delle famiglie e imprese per un possibile prelievo di 650 milioni di euro dalla CSEA a favore di Alitalia

[12 3 4  >>